Cinema a Portoferraio

PROGRAMMAZIONE DAL 26 FEBBRAIO AL 28 MAGGIO

Cinema Nello Santi c/o Centro De Laugier, Centro storico, Portoferraio

Tel. 328 0817565

PROGRAMMAZIONE SETTIMANALE

“Gli anni più belli” di Gabriele Muccino
Mercoledì 26 febbraio ore 21:30 (€ 5,00)

“Sonic Il Film” di Jeff Fowler
Venerdì 28 febbraio ore  21:30
Sabato 29 febbraio ore 18:00
Domenica 1 marzo ore 16:00

“1917” di Sam Mendes
Sabato 29 febbraio ore  21:30
Domenica 1 marzo ore 18:00 e ore 21:30
Mercoledì 4 marzo ore 21:30 (€ 5,00)

 INGRESSO : unico € 8

 

PROGRAMMAZIONE “CINEMA D’AUTORE”

“L’uomo del labirinto” di Donato Carrisi
Giovedì 27 febbraio ore 21:30

“Tutto il mio folle amore” di Gabriele Salvatores
Giovedì 5 marzo ore 21:30

“Sorry we misses you” di Ken Loach
Giovedì 12 marzo ore 21:30

“Parasite” di Bong Joon Ho
Giovedì 19 marzo ore 21:30

“Il diritto di opporsi” di Destin Daniel Cretton
Giovedì 26 marzo ore 21:30

“La belle époque” di Nicolas Bedos
Giovedì 2 aprile ore 21:30

“Le Mans ’66 – La grande sfida” di James Mangold
Giovedì 9 aprile ore 21:30

“L’ufficiale e la spia” di Roman Polanski
Giovedì 16 aprile ore 21:30

“Un giorno di pioggia a New York” di Woody Allen
Giovedì 23 aprile ore 21:30

“Hammamet” di Gianni Amelio
Giovedì 30 aprile ore 21:30

“Richard Jewell” di Clint Eastwood
Giovedì 7 maggio ore 21:30

“Jojo Rabbit” di Taika Waititi
Giovedì 14 maggio ore 21:30

“Il mistero Henri Pick” di Rémi Bezançon
Giovedì 21 maggio ore 21:30

“Judy” di Rupert Goold
Giovedì 28 maggio ore 21:30

Trame:

Gli anni più belli, il film diretto da Gabriele Muccino, è la storia di un gruppo di quattro amici, formato da Giulio (Pierfrancesco Favino), Gemma (Micaela Ramazzotti), Paolo (Kim Rossi Stuart) e Riccardo (Claudio Santamaria). La loro amicizia dura da ben 40 anni, esattamente dal 1980 ad oggi, attraversando l’adolescenza fino all’età adulta. I tre uomini sono cresciuti insieme sin da giovanissimi per poi incontrare, durante gli anni del liceo, Gemma – unica donna del gruppo – di cui Paolo s’innamora immediatamente.
La piccola comitiva ha affrontato cose belle, come speranze e successi, e momenti brutti, dovuti a delusioni e fallimenti. Ma al racconto di amicizia e di amore si intreccia inevitabilmente quella che è stata la storia d’Italia e di conseguenza degli Italiani in questi ultimi decenni. Le vicende di Giulio, Gemma, Paolo e Riccardo, ambientate in epoche diverse, diventano un modo per ricordare da dove veniamo, per dire chi siamo oggi e per intuire chi saranno i nostri figli; quello che rivela è che apparteniamo tutti a un cerchio della vita nel quale le dinamiche non fanno altro che ripetersi generazione dopo generazione.
Riuniti dopo anni, nel corso dei quali hanno preso strade diverse, i quattro si ritrovano ancora una volta insieme per ricordare i momenti di gioia e quelli che hanno messo duramente alla prova la loro amicizia, come la delusione di Paolo o i rimpianti di Giulio.

 

Sonic, film diretto da Jeff Fowler, è incentrato sull’omonimo personaggio dei videogames, l’alieno blu dalle sembianze di un riccio con il potere della supervelocità e, inoltre, sa saltare molto in alto e usare l’energia cinetica per combattere.
L’ufficiale del dipartimento di polizia di San Francisco, Tom Wachowski (James Marsden), diventato sceriffo di Green Hills, nel Montanta, si reca a San Francisco per aiutare Sonic, extraterrestre sfuggito alla cattura del governo grazie alla sua velocità, a sconfiggere uno scienziato pazzo, il Dr. Ivo Robotnik (Jim Carrey).

 

1917, il film diretto da Sam Mendes, racconta un anno cruciale della Prima guerra mondiale, il 1917, dal punto di vista di due giovani caporali britannici, Schofield (George MacKay) e Blake (Dean-Charles Chapman). Appartengono entrambi all’ottavo battaglione e prima di essere camerati, sono innanzitutto amici. Non stupisce quindi che vengano scelti proprio loro due, insieme, per portare a termine un’ardua missione: attraversare l’ostile territorio nemico per consegnare un messaggio a un battaglione di 1600 uomini, tra cui il fratello di Blake, Joseph (Richard Madden). Così facendo, impedirebbero ai soldati di cadere in una trappola mortale, ordita dai nemici tedeschi. L’impresa è al limite del possibile, perché il tempo per svolgerla è poco e il territorio da attraversare è impervio. La loro rotta è a sudest e il loro equipaggiamento base è fornito anche di mappe e torce. I due soldati dovranno raggiungere il battaglione accampato nei pressi di Écouste e consegnare l’avvertimento del generale Erinmore (Colin Firth) al colonnello Mackenzie (Benedict Cumberbatch).
I due si imbarcano in quella che sembra una missione suicida, nella quale i Tedeschi e il tempo sono i loro nemici giurati. Nonostante la loro amicizia venga messa a dura prova dalle difficoltà incontrate lungo il cammino, Blake e Schofield riusciranno a consegnare il messaggio prima che sia troppo tardi?

 

Museo Napoleonico di Villa dei Mulini

mulini2

Residenza ufficiale di Napoleone e della sua corte durante il suo soggiorna all’Elba.

Fu costruita circa un secolo prima del suo arrivo presso alcuni mulini a vento che sfruttavano dalle loro posizioni elevate le brezze marine.

Molto interessanti i mobili (d’epoca), le armi, i quadri, la biblioteca dell’Imperatore ed il giardino, con splendida vista sul golfo.

Orari:
Aperto tutto l’anno.
Chiusura: Martedi.
Feriale: 08.30-19.00
Festivo: 08.30-13.00

Ingresso libero per i visitatori di meno di 18 anni o più di 60.

mulini

Museo di Napoleone della Villa di San Martino

Napoleone acquistò la piccola casa nella vallata di San Martino facendosi prestare i soldi dalla sorella Paolina.

Intendeva farne la sua residemza estiva, ma in realtà lo abitò pochissimo, preferendo andarci nelle ore più fresche a godersi la campagna in compagnia di dame e contadine. La piccola “maison rustique” venne restaurata e decorata dal pittore Reveli. Continue reading

Il Teatro dei Vigilanti

Il Teatro dei Vigilanti è un piccolo capolavoro, situato nel cuore di Portoferraio, una delle tante testimonianze del breve soggiorno di Napoleone all’Elba.

Teatro con tre ordini di palchi eretto nel 1814 su una preesistente chiesa sconsacrata dedicata alla Madonna del Carmine (XVII sec.), cappella dell’omonimo ospedale commissionato dal Marchese Sorbello nel 1617.

Oggi, recentemente restaurato, offre, unico sull’isola, importanti appuntamenti teatrali e musicali anche di livello internazionale.

ORARI di Visita:
2 aprile – 2 novembre
9:30 – 13:00

Chiuso: domenica
Aperture pomeridiane e domenicali su richiesta per gruppi organizzati

TARIFFE:
– INTERO € 3,00 – RIDOTTO* € 2,00 – CUMULATIVO € 7,00

* Gruppi studenti (gratuità per insegnanti ed accompagnatori)
Gruppi oltre 20 pax (gratuità accompagnatori e guida)
vigilanti2

Museo della Misericordia

Nel piccolo Museo, accanto alla chiesa, sono conservati importanti ricordi napoleonici, tra cui la maschera in bronzo e il calco della mano dell’Imperatore francese, ricavata a Sant’Elena dal suo medico personale il corso Antonmarchi.

misericordia2

Fortezze Medicee e Forte Falcone

L’ingresso alle Fortezze è in fondo a Via Guerrazzi, strada comunemente detta della “Porta a Terra” proprio perché conduce al secondo accesso della città medicea. Suggestiva è la passeggiata sul “Fronte d’Attacco”, un complesso architettonico maestoso ed imponente che chiude ad ovest l’antica Cosmopoli, città di Cosimo.

Fortificazione costituita da bastioni posti a quote diverse degradanti verso il mare, fu uno dei principali poli difensivi della città insieme al Forte Falcone, Forte Stella e la Linguella; progressivamente potenziati, furono luoghi di residenza militare ed importanti punti di osservazione e avvistamento.

Oggi, panchine, un punto di ristoro, giochi per bambini permettono di trascorrere piacevoli momenti sospesi tra presente e passato, regalando al visitatore un’immersione suggestiva nell’illustre storia della città.

Orari di visita:
2 aprile – 12 giugno e 14 settembre – 2 novembre
10:00 – 16:40
13 giugno – 13 settembre
10:00 – 20:00
Tariffe:
Biglietto intero € 4,00, biglietto ridotto * € 3,00

Biglietto cumulativo che consente la visita al Teatro dei Vigilanti, Museo e Area Archeologica della Linguella, Fortezze Medicee e Forte Falcone (inclusa mostra) € 7,00 valido 3 giorni

* biglietto ridotto per gruppi di studenti (gratuità per insegnanti ed accompagnatori) e gruppi di oltre 20 persone (gratuità per accompagnatori e guida)

fortezze2

 

 

Museo Civico Archeologico Della Linguella

Il Museo Civico Archeologico della Linguella, piccolo ma molto interessante, espone reperti archeologici ritrovati a bordo delle navi romane naufragate nei pressi dell’isola d’Elba e nell’Arcipelago, dove si incrociavano le rotte commerciali. Fin dai tempi più antichi la presenza di materiale ferroso, costituì un forte richiamo per etruschi, greci e romani.

A fianco del museo, l’Area archeologica della Linguella, dove, affacciati sul mare, si trovano i resti di fondamenta e pavimentazione di una villa romana databile nelle sue varie fasi dalla metà del I sec. a.C alla fine del III sec. d.c.

Dove si trova:

Nella parte antica di Portoferraio, alla fine della  Darsena Medicea, accanto alla Torre ottagonale della Linguella.

ORARI di Visita:
2 aprile – 12 giugno e 14 settembre – 2 novembre
10:00 – 13:00 / 15:30 – 19:10

13 giugno – 13 settembre
9:30 – 13:30 / 17:30 – 24:00

TARIFFE:
– INTERO € 4,00 – RIDOTTO* € 3,00 – INGRESSO ESTERNO € 2,00 – CUMULATIVO € 7,00

* Gruppi studenti (gratuità per insegnanti ed accompagnatori)
Gruppi oltre 20 pax (gratuità accompagnatori e guida)

archeo2

Villa Romana delle Grotte

In epoca romana il golfo di Portoferraio fu sede di due ville per le vacanze di ricche famiglie di Roma. I resti di una seconda sono visibili presso la torre del Martello, adiacente al Museo Archeologico a Portoferraio.

La villa delle Grotte, che domina il golfo di Portoferraio, fu costruita nel I secolo A.C. e abbandonata già nel II secolo D.C.

Dal IV al VI Secolo, ormai in rovina, fu nuovamente abitata, probabilmente da monaci eremiti. Nel periodo del 1799-1802 l’Elba fu teatro di confronto fra francesi e i presidi fedeli al Granduca di Toscana aiutati da insorti elbani e dalla marina britannica. In quei difficili anni i muri perimetrali della villa furono abbattuti per installare una batteria di cannoni d’assedio.

I reperti trovati durante gli scavi degli anni 60 sono visibili presso il museo Archeologico della Linguella, a Portoferraio.

Orari:
Dal 14 Maggio al 12 Giugno e dal 12 al 30 Settembre (tutti i sabati e domenica): 9:30 – 12:30 / 16:00 – 19:30;
Dal 12 Giugno al 11 Settembre: 9:00 – 12:00 / 17:00 – 20:00

Aperto tutto l’anno su prenotazione.

Biglietti:

Intero € 4,00, ridotto € 3,00;

Promozioni per coppie, famiglie, gruppi;

Portoferraio Card: € 10,00 e comprende l’ingresso alla Villa delle Grotte, Museo Archeologico della Linguella, Teatro dei Vigilanti, Fortezze Medicee, Forte Falcone.

Info: 327.8369680 – villadellegrotte@gmail.com

le-grotte2

 

La Pinacoteca Foresiana

Allestita nei locali della storica caserma De Laugier, la Pinacoteca Foresiana espone al pubblico alcuni tra i più rilevanti oggetti d’arte della collezione di Mario Foresi: si tratta di dipinti, stampe di autori e scuole.

Visita consigliata per i cultori dell’arte, la Pinacoteca Foresiana custodice le magnifiche opere di celebri autori come Signorini, Cannici, Nomellini, Cigheri, Bilivert, Lapi ed altri artisti famosi.

pinacoteca2

Orari:
Invernale: 9.00 – 12.00 martedì e giovedì
Estivo: 9.00 – 12.00 dal lunedì al venerdì
Visite guidate su richiesta

Open Air Museum Italo Bolano

L’Open Air Museum è stato ideato e realizzato dall’artista elbano Italo Bolano nel 1965 con il nome di International Art Center, oggi sezione culturale del Museo.

Crocevia internazionale dell’arte e della cultura è un luogo per artisti e pubblico. Ci si può incontrare, discutere, lavorare o intrattenersi nel parco, in un’atmosfera magica, arcade, fuori del tempo. L’arte e la natura vivono in perfetta armonia e i 30 monumenti, come guardiani della valle si fondono con suggestione in un parco di 10.000 metri quadri di piante mediterranee, mimose, eucalipti, cipressi, mirti,oleandri ecc.

 

 

bolano2