Walking Festival 2017

Perché il Festival del Camminare nel Parco Nazionale Arcipelago Toscano? Perché da sempre all’Elba ci si sposta a piedi, ma anche su ogni isola dell’Arcipelago Toscano si può camminare con soddisfazione. Salire i pendii, scendere lungo le vallate, raggiungere la costa, attraversare la macchia, inoltrarsi lungo gli antichi viottoli con passo spedito in gruppo e in allegria, diventa un modo coinvolgente e salutare per trascorrere il tempo libero. Ogni isola ha il suo personale corredo di flora e fauna con specie diffuse ed altre rare ed esclusive.

walking

INFORMAZIONI Per ogni informazione e prenotazione delle escursioni previste su tutte le isole dell’Arcipelago rivolgersi al punto informativo Infopark tel. 0565908231 e-mail: walking@parcoarcipelago.info

Le escursioni e le attività proposte durante il Festival del Camminare sono gratuite, eventuali quote di partecipazione, ove previste, sono indicate.
Le escursioni verranno effettuate anche in presenza di un numero ristretto di partecipanti.
Prenotazione obbligatoria entro le ore 18 del giorno precedente.

FESTIVAL DEL CAMMINARE – PRIMAVERA 2017

ISOLA D’ELBA e ISOLA DI PIANOSA

Venerdi 7 aprile – Inaugurazione del Festival con Daniela Ducato
Auditorium De Laugier Portoferraio 7 aprile ore 17.00 Un testimonial d’eccezione per inaugurare il Festival del Camminare del 2017. Quando l’eccedenza produce eccellenza. Esperienze dell’imprenditrice sarda Daniela Ducato anima e cuore di aziende sarde specializzate nella produzione di materiali ad alta tecnologia industriale, realizzati esclusivamente con surplus ed eccedenze vegetali, animali e minerali. Molti i riconoscimenti ricevuti tanto che Daniela Ducato è entrata nella top ten delle eccellenze tecnologiche mondiali.

Sabato 8 aprile – Elba Orientale
Trekking minerario alla vecchia ferrovia
Escursione pomeridiana alle Miniere di Calamita, Cantiere del Vallone passando per la spiaggia dell’Innamorata; possibilità di raccolta di piccoli campioni di mineralizzazioni varie sia del rame che del ferro. Visita al Museo della Vecchia Officina con degustazione.
Camminare geo

Ritrovo: ore 14.00 parcheggio spiaggia Inammorata
Durata: 5 ore
Difficoltà: media

Domenica 9 aprile – Elba orientale
Passeggiando a colori, la Via dell’Amore
Dalla spiaggia di Ortano Mare si imbocca il “Sentiero dell’Amore” immerso nei profumi della macchia mediterranea, dove il paesaggio tra cielo e mare offre suggestioni romantiche.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 10.00 con auto al seguito presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba
Durata 3 ore
Difficoltà: media

Domenica 9 aprile – Elba Occidentale
Il sentiero delle Cotete
Partenza da Chiessi per inaugurazione del sentiero “Le cotete”. Immersi tra paesaggi granitici e la rigogliosa vegetazione mediterranea, risaliremo dal piccolo paese verso il Semaforo. Dove le rocce di copertura scivolano sul granito del Capanne, incrociamo il nuovo percorso che ci porta scavalcando “le cotete” verso “il capo”. Giungeremo nell’altura che ospita i vecchi palmenti, luogo di antichi e sapienti mestieri, ove ci attenderà il Comitato festeggiamenti di Chiessi per offrirci una merenda come ai tempi dei nostri nonni.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 9.30 a Chiessi
Durata: 4ore
Difficoltà : media

Domenica 9 aprile – Elba Orientale
Al centro della Terra
Trekking minerario alla scoperta delle miniera sotterranea di Monte Calamita. Visita alla suggestiva galleria del Ginevro (quota 6 m s.l.m., temperatura interna 18°C). All’interno sarà possibile raccogliere piccoli campioni di mineralizzazioni del ferro. Trasferimento da Capoliveri a/r con bus navetta. Degustazione prodotti locali presso la fattoria delle Ripalte. Rientro a Capoliveri con bus navetta.
Camminare geo

Difficoltà: medio-facile
Ritrovo: ore 9.00 a Capoliveri, Piazza del Cavatore
Durata: 5 ore

Domenica 9 aprile – Isola di Pianosa
Alla scoperta della biodiversità
Una passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili di vario genere, piante endemiche e coltivate e animali autoctoni o importati dall’uomo per scoprire la biodiversità di una delle isole completamente inserite nell’area integrale del Parco Nazionale.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 9.00 presso biglietteria Aquavision
Durata: 5 ore (escursione sull’isola di Pianosa); il viaggio in motonave da Marina di campo a Pianosa dura 1 ora ca. per tratta.
Difficoltà: media
Costo traghetto a/r Marina di Campo – Pianosa (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)

Martedi 11 aprile – Elba Orientale
Passeggiando a colori
In silenzio, la luna piena crea delle ombre magiche. Percorso ad anello. Partenza dalla Casa del Parco, vista al borgo medievale di Rio Nell’Elba, itinerario lungo il sentiero che porta all’ Aia di Cacio. E’ consigliato l’uso di una torcia.
Camminare sensoriale

Ritrovo ore 20.30 presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba,
Durata 2,5 ore
Difficoltà: medio facile

Martedì 11 aprile – Elba Occidentale
Passeggiare al chiaro di luna
Camminare in silenzio, percorso suggestivo per ritrovare noi stessi. L’avventura di una passeggiata di notte con la sola luce della luna piena riflessa nel mare, per raggiungere il suggestivo Santuario della Madonna del Monte per ammirare la Corsica e la Capraia. Una piena immersione sensoriale nel fascino del chiarore lunare.
Camminare sensoriale

Ritrovo ore 21:15 presso la Casa del Parco di Marciana
Difficoltà: facile
Durata: 3 ore

Sabato 15 aprile – Elba orientale
Trekking minerario alla vecchia ferrovia
Escursione pomeridiana alle Miniere di Calamita, Cantiere del Vallone passando per la spiaggia dell’Innamorata; possibilità di raccolta di piccoli campioni di mineralizzazioni varie sia del rame che del ferro. Visita al Museo della Vecchia Officina con degustazione.
Camminare geo

Ritrovo: ore 14,00 a Capoliveri, parcheggio spiaggia dell’Innamorata.
Durata: 5 ore
Difficoltà: medio-facile

Sabato 15 aprile – Elba Orientale
Passeggiando a colori
Le sfumature di primavera alle Pietre Rosse. Percorso ad anello da Aia di Cacio fino alla selvaggia Cala dei Mangani e a Nisportino con scorci panoramici sulla scogliera.
Camminare geo

Ritrovo ore 10.00 con auto al seguito presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba
Durata 6 ore
Difficoltà: impegnativa

Sabato 15 aprile – Elba Occidentale
Marciana: Il borgo medievale
Una passeggiata guidata nel cuore medievale del centro storico di Marciana, visitando le caratteristiche vie del borgo e le botteghe con i prodotti artigianali. Un viaggio nella storia e nella cultura del più antico paese dell’isola attraverso il suo circuito museale: Museo Archelogico, Museo di numismatica “la Zecca”, Fortezza Pisana e Casa del Parco.
Camminare storico

Ritrovo ore 15:30 di fronte alla farmacia
Difficoltà: facile
Durata: 3 ore

Domenica 16 aprile – Isola di Pianosa
Alla scoperta della biodiversità
Una passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili di vario genere, piante endemiche e coltivate e animali autoctoni o importati dall’uomo per scoprire la biodiversità di una delle isole completamente inserite nell’area integrale del Parco Nazionale.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 9.00 presso biglietteria Aquavision
Durata: 5 ore (escursione sull’isola di Pianosa); il viaggio in motonave da Marina di campo a Pianosa dura 1 ora ca. per tratta.
Difficoltà: media
Costo traghetto a/r Marina di Campo – Pianosa (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)

Lunedì 17 aprile – Elba orientale
Capoliveri: il borgo dei minatori, la Vantina, i tesori del Polluce.
L’antico borgo di Capoliveri è arrivato a noi perfettamente conservato grazie ad una bella fanciulla, la Vantina, che convinse Napoleone a non distruggere il paese per gli sgarbi subiti; alla fanciulla è dedicata oggi una graziosa piazzetta. Partendo da Piazza del Cavatore, ripercorrendo l’antica pianta medioevale sulla quale si è sviluppato centro abitato e gli stretti vicoli, scopriremo il vecchio borgo dei minatori, alcuni macchinari utilizzati un tempo dai cavatori, gli òmini de la vena, e sotto la piazza principale, ci immergeremo nell’atmosfera di una straordinaria storia, impreziosita dai suoi tesori, con la visita del Museo del Mare e dei preziosi reperti del Tesoro del relitto del Polluce. Al termine degustazione della tipica schiaccia briaca capoliverese.
Camminare storico

Difficoltà: facile
Ritrovo: ore 17.00 – Capoliveri Piazza del Cavatore
Durata: 2 ore

Lunedì 17 aprile – Elba Occidentale
Marciana- Pomonte, le antiche vie di comunicazione
Immersi nel castagneto risaliremo verso la Madonna del Monte per poi proseguire verso Serraventosa ed il Troppolo, tra piccoli corsi d’acqua, macchia mediterranea, vecchi terrazzamenti. Antiche vie di comunicazione per contadini, pastori, viandanti, militari e religiosi. Alla fine del percorso ci aspetteranno gli albergatori della costa del sole con una merenda in Piazza della Chiesa.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 9,30 Pomonte Piazza della Chiesa
Durata 6 ore
Difficoltà: impegnativo

Venerdì 21 aprile – Elba Orientale
Passeggiando a colori con il naso all’insù
Un percorso che alterna tratti di salita e panorami suggestivi sul versante orientale dell’Elba, tra i profumi della macchia mediterranea e avvistamenti dei rapaci.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 16.00 presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba
Durata 3 ore
Difficoltà: media

Sabato 22 aprile – Isola di Pianosa
Ali su Pianosa, birdwatching
Escursione nella parte nord dell’isola per parlare dell’avifauna stanziale e migratoria e delle nidificazioni. Con l’orecchio attento a distinguere i canti e l’occhio concentrato a cogliere i piccoli particolari di un batter d’ali, impareremo le tecniche di birdwatching e a identificare le varie specie presenti sull’isola.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 9.00 presso biglietteria Aquavision
Durata: 4 ore (escursione sull’isola di Pianosa); il viaggio in motonave da Marina di campo a Pianosa dura 1 ora ca. per tratta.
Difficoltà: facile
Costo traghetto a/r Marina di Campo – Pianosa (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)

Domenica 23 aprile – Elba Occidentale
Paesaggi di granito
Escursione mozzafiato sulle alture del versante meridionale di Monte Capanne. Visiteremo Pietra Murata, Masso alla Quata e gli straordinari caprile delle Macinelle, per poi scendere a valle fino a Pomonte.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 9.00 San Piero Piazza della Chiesa
Durata: 7 ore
Difficoltà: impegnativo

Domenica 23 aprile – Elba Occidentale
Passeggiare con mamma e papà
Una semplice passeggiata per conoscere i profumi e le tracce degli animali che vivono nella macchia mediterranea. Una passeggiata facile da fare in famiglia alla scoperta dell’ambiente che ci circonda. Finiremo nella spiaggia di Fetovaia a giocare sulla sabbia! Il Pino Solitario ci ospita per una merenda al nostro arrivo.
Camminare in famiglia

Ritrovo alle ore 9.30 a Fetovaia con trasferimento navetta a Pomonte
Difficoltà: facile
Durata: 3 ore

Lunedì 24 aprile – Elba orientale
L’ultimo tocco di Tirreno
Il percorso è semplice e poco impegnativo, in buona parte all’ombra. Particolarmente rilevante sotto il profilo storico e naturalistico. Un vero gioiello il tratto di Cala di Cancheretti sotto il profilo geologico e botanico, testimonianza dell’ultima trasgressione tirreniana, ovvero l’ultimo livello toccato dalle acque prima di ritirarsi al livello attuale, caratterizzato da un eccezionale habitat di panchina tirrenica a ginepreto e limonium. Sosta sul mare per pranzo al sacco.
Camminare Geo

Ritrovo ore 10.00 presso la pineta del Frugoso a Cavo
Difficoltà: facile
Durata: 5 ore

Lunedì 24 aprile – Isola di Pianosa
La biodiversità nell’area di tutela integrale del parco
Una passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili, piante e animali per capire la biodiversità di una delle isole completamente inserite nell’Area Protetta. Parleremo delle iniziative e dei progetti di conservazione del Parco.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 9.00 presso biglietteria Aquavision
Durata: 5 ore (escursione sull’isola di Pianosa); il viaggio in motonave da Marina di campo a Pianosa dura 1 ora ca. per tratta.
Difficoltà: media
Costo traghetto a/r Marina di Campo – Pianosa (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)

Martedì 25 aprile – Elba occidentale
Gli anelli del Raggio verde
Un nuovo circuito ricco di emozioni Partenza da Patresi risaliamo attraverso la macchia mediterranea ed il bosco di castagno per raggiungere il santuario della Madonna del Monte. Dopo una pausa continuiamo per il caprile di Serraventosa e scendiamo percorrendo il Raggio Verde. Il sentiero si snoda attraverso la macchia mediterranea, sulla costa che guarda verso la Corsica, in mezzo a terrazzamenti ancora ben in vista ed in parte ancora coltivati, costeggiando la profonda e lussureggiante vallata del Bollero.
Camminare naturalistico

Ritrovo: ore 10,00 Patresi presso hotel Belmare
Durata: 5 ore
Difficoltà: media

Martedì 25 aprile – Elba orientale
I leggendari giacimenti di Rio
Trekking nei cantieri minerari di Rio Marina con raccolta di campioni a Valle Giove.
Camminare geo

Ritrovo ore 9.30 presso Centro Visite Parco Minerario di Rio Marina
Durata: 4 ore
Difficoltà: facile

Sabato 29 aprile – Isola di Pianosa
La biodiversità nell’area di tutela integrale del parco
Una passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili, piante e animali per capire la biodiversità di una delle isole completamente inserite nell’Area Protetta. Parleremo delle iniziative e dei progetti di conservazione del Parco.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 9.00 presso biglietteria Aquavision
Durata: 5 ore (escursione sull’isola di Pianosa); il viaggio in motonave da Marina di campo a Pianosa dura 1 ora ca. per tratta.
Difficoltà: media
Costo traghetto a/r Marina di Campo – Pianosa (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)

Domenica 30 aprile – Elba Orientale
Laboratorio di pittura naturalistica presso Eremo di S. Caterina, Orto dei Semplici
Come i viaggiatori dei grand tour ottocenteschi, ognuno sceglierà un luogo, un elemento naturale o antropico da dipingere, con l’aiuto della guida parco Cinzia Battaglia che vi darà dei piccoli suggerimenti, da portarsi un taccuino e colori.

Ritrovo ore 10.00 con auto al seguito la Casa del Parco di Rio nell’Elba
Durata 2 ore
Difficoltà: semplice

Domenica 30 aprile – Elba Occidentale
Fetovaia, Monte Orlano e la Sughera
Si parte da Pomonte risalendo monte Orlano. Arrivati sulla sommità, attraverseremo il pendio del Monte Cenno dal quale potremmo ammirare la bellezza di Pianosa, Montecristo ed uno sguardo alla Corsica, per poi scendere sul crinale del pianoro denominato La Sughera”. Alla fine del percorso gli albergatori ci accoglieranno con una merenda al Pino Solitario.
Camminare naturalistico

Ritrovo: ore 9.30 Fetovaia, trasferimento a Pomonte con bus navetta.
Difficoltà: medio-impegnativo
Durata: 5 ore

Lunedì 1 maggio – Elba Occidentale
Semaforo di Campo alle Serre
Immersi in paesaggi granitici dalla rigogliosa vegetazione, risaliremo verso il il Semaforo di Campo alle Serre, un radiofaro militare Qui godremo di una vista meravigliosa sulla Corsica. Questo è il luogo più ad ovest dell’isola che ci consentirà di dominare uno dei punti più importanti per le rotte antiche e odierne, di uomini e animali! Proseguiremo immersi nella profumata macchia spontanea verso il Troppolo, scenderemo tra piccoli corsi d’acqua, macchia mediterranea, vecchi terrazzamenti e boschi di castagno e ontano, per arrivare a Serraventosa. Da qui scendiamo sul crinale che domina la valle del Bollero percorrendo antiche vie di comunicazione per contadini, pastori, viandanti, militari e religiosi. Alla fine del percorso merenda per tutti.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 9:30 Colle d’Orano
Durata 6 ore
Difficoltà: medio – impegnativo

Lunedì 1 maggio
Trekking minerario alla vecchia ferrovia
Escursione pomeridiana alle Miniere di Calamita, Cantiere del Vallone passando per la spiaggia dell’Innamorata; possibilità di raccolta di piccoli campioni di mineralizzazioni varie sia del rame che del ferro. Visita al Museo della Vecchia Officina con degustazione.
Camminare geo

Ritrovo: ore 14,00 a Capoliveri, parcheggio spiaggia dell’Innamorata.
Durata: 5 ore
Difficoltà: medio-facile

ISOLA DI CAPRAIA

Sabato 8 aprile – Isola di Capraia
Tramonto al Dattero
Itinerario che inizia dal porto, in prossimità dalla piccola Chiesa dell’Assunta. Attraverso la strada sterrata che collegava le diramazioni della Colonia Penale, si incrocia un facile sentiero che in pochi minuti conduce ad uno spettacolare affaccio a picco sulla costa occidentale: la Punta del Dattero, che prende nome dalla presenza sulla falesia della Chamerops umilis, la antichissima palma nana. La vista sul mare è magnifica incorniciata nello splendido tramonto to sulla Corsica. Il ritorno nella magia di una passeggiata sotto le stelle. Consigliati viveri e torcia.
Camminare naturalistico

Ritrovo ore 16.30 Chiesa dell’Assunta
Durata 4 ore
Difficoltà: medio-facile

Domenica 9 aprile – Isola di Capraia
Trekking Lo Stagnone – Monte le Penne
L’antica mulattiera ci conduce al Semaforo, un tempo utilizzato come punto di avvistamento dalla Marina Militare, dal quale il panorama è splendido. Si raggiunge l’unico laghetto naturale dell’Arcipelago, che accoglie l’avifauna migratoria, e lo sperone roccioso di Monte Le Penne, per dominare dall’alto la selvaggia costa occidentale dell’isola. Si rientra passando dalla colonia penale. Degustazione prodotti locali.
Camminare naturalistico

Ritrovo: ore 9.00 in Piazza Milano
Durata 5 ore
Difficoltà impegnativo

Domenica 16 aprile – Isola di Capraia
Il sentiero del Reganico
Un sentiero di recente sistemazione, un vero e proprio giardino botanico naturale dove poter osservare tutte le specie caratteristiche della macchia mediterranea caratterizzato dalla presenza di muretti a secco che testimoniano la passata attività agricola dei capraiesi. Il sentiero ad anello ritorna al Paese passando per la suggestiva Cala dello Zurletto.
Camminare naturalistico

Ritrovo: ore 14.00 in Piazza della Chiesa in Paese
Durata 2 ore
Difficoltà facile

Sabato 22 aprile – Isola di Capraia
Il sentiero del Reganico
Un sentiero di recente sistemazione, un vero e proprio giardino botanico naturale dove poter osservare tutte le specie caratteristiche della macchia mediterranea caratterizzato dalla presenza di muretti a secco che testimoniano la passata attività agricola dei capraiesi. Il sentiero ad anello ritorna al Paese passando per la suggestiva Cala dello Zurletto.
Camminare naturalistico

Ritrovo: ore 14.00 in Piazza della Chiesa in Paese
Durata 2 ore
Difficoltà facile

Domenica 23 aprile – Isola di Capraia
L’alba sull’Arpagna
Un viaggio nel cuore selvaggio di Capraia su un’antica mulattiera in pietra che conduce all’estremo sud dell’isola. Per lunghi tratti, un tunnel di macchia mediterranea rende ombrosa e fresca questa passeggiata impegnativa, fatta di salite impervie e discese scoscese. Superate le costruzioni militari, in cima al Monte Arpagna ci aspetta il Semaforo, resti di edifici ad uso della Marina Militare. Dall’Arpagna il panorama è splendido ma la massiccia mole della Torre dello Zenobito (1545).
Camminare naturalistico

Ritrovo: ore 10.00 in Piazza della Chiesa
Durata 6 ore
Difficoltà impegnativo

Sabato 29 aprile – Isola di Capraia
Trekking Lo Stagnone – Monte le Penne
L’antica mulattiera ci conduce al Semaforo, un tempo utilizzato come punto di avvistamento dalla Marina Militare, dal quale il panorama è splendido. Si raggiunge l’unico laghetto naturale dell’Arcipelago, che accoglie l’avifauna migratoria, e lo sperone roccioso di Monte Le Penne, per dominare dall’alto la selvaggia costa occidentale dell’isola. Si rientra passando dalla colonia penale. Degustazione prodotti locali.
Camminare naturalistico

Ritrovo: ore 9.00 in Piazza Milano
Durata 5 ore
Difficoltà impegnativo

ISOLA DEL GIGLIO e GIANNUTRI

Domenica 8 aprile – Isola di Giannutri
Escursione nella parte centrale dell’isola raggiungendo piccole e suggestive insenature calcaree dove il mare assume una eccezionale trasparenza e magnifici colori. A seguire visita del sito archeologico con la Villa Romana dei Domizi Enobarbi: qui scopriremo i resti di una sontuosa villa di epoca imperiale in prossimità della panoramica Punta Scaletta, nei pressi di Cala Maestra.
Camminare naturalistico e storico

Ritrovo: Porto S. Stefano imbarco traghetti Maregiglio ore 9.30 muniti di biglietto
Durata: 6 ore
Difficoltà: facile

Domenica 9 aprile – Isola del Giglio
Di profumo in profumo, di colore in colore!
Escursione nei sentieri della parte centrale dell’isola, immersi nella natura dei colori e profumi della Macchia Mediterranea in fioritura. Armati di macchina fotografica o di qualsiasi obiettivo fotografico, si potrà godere di una giornata dove l’esplosione dei colori e dei profumi faranno dimenticare soprattutto a chi verrà dalle città metropolitane altri odori “meno graditi” e dove i colori immortalati nei vari scatti, coloreranno magari un paesaggio cittadino familiare e di routine un po’ “troppo grigio”!
Pranzo al sacco. Per chi arriverà dalla terraferma, farà in tempo con tutta calma a prendere l’ultimo traghetto delle ore 18,00.
Camminare naturalistico

Ritrovo: ore 10,00 Giglio Castello in Piazza Gloriosa
Durata : 6 Ore
Difficoltà: media

Lunedì 17 aprile – Isola del Giglio
Pasquetta, camminando in buona e “gustosa”compagnia!
Escursione a piedi, tramite sentiero, in direzione sud, nella parte più selvaggia dell’isola, fino alla località Altura, dove, circondati da un paesaggio dominato dal giallo della ginestra spinosa in fiore, l’omonima Azienda Agricola, a chi interessato, su richiesta, servirà un aperitivo con il loro ottimo vino Ansonaco, al costo di € 10,00 a persona. Dopo pranzo, a piedi si ritornerà a Giglio Castello, via strada asfaltata. Per chi non volesse tornare indietro a piedi, possibilità di ritorno con l’ausilio di taxi (a pagamento).
Camminare per gusto

Ritrovo: ore 10,00 Giglio Castello in Piazza Gloriosa
Durata : 8 Ore
Difficoltà: media
Costo dell’aperitivo € 10,00 a persona.

Sabato 22 aprile – Isola di Giannutri
Escursione nella parte centrale dell’isola raggiungendo piccole e suggestive insenature calcaree dove il mare assume una eccezionale trasparenza e magnifici colori. A seguire visita del sito archeologico con la Villa Romana dei Domizi Enobarbi: qui scopriremo i resti di una sontuosa villa di epoca imperiale in prossimità della panoramica Punta Scaletta, nei pressi di Cala Maestra.
Camminare naturalistico e storico

Ritrovo: Porto S. Stefano imbarco traghetti Maregiglio ore 9.30 muniti di biglietto
Durata: 6 ore
Difficoltà: facile

Lunedì 24 aprile – Isola del Giglio
Escursione e visita guidata all’Azienda Agricola Biologica “Barbara Arienti”
Partenza in direzione Cala degli Alberi, località situata nella zona più selvaggia dell’isola, a sud-est. Dopo 2 ore di cammino si raggiungerà Cala degli Alberi, dove si trova l’Azienda Agricola Biologica “Barbara Arienti”, affiancata all’Hotel Hermitage, quest’ultimo, come l’Azienda Agricola, raggiungibile solo via mare o tramite sentiero. All’arrivo, per chi ne farà richiesta entro il giorno precedente l’escursione, sarà possibile pranzare in loco, dove verranno serviti dai proprietari i prodotti dell’Azienda Biologica, la quale si occupa di allevamento di capre, asini, suini (cinte senesi) pecore, galline, prodotti dell’orto e produce anche grano, utilizzando antichi cultivar; tutto questo, per poi diventare buon cibo, da offrire agli ospiti dell’Hotel Hermitage. Dopo pranzo, visita dell’Azienda Agricola a cura dei proprietari. Verso le 16,30 partenza da Cala degli Alberi per Giglio Porto, con l’ausilio dei Taxi Boat.
Camminare per gusto

Durata : 7 Ore.
Difficoltà: media

Sabato 29 aprile – Isola di Giannutri
Nel regno dei Gabbiani Reali
Escursione sull’isola dove si conta la più numerosa colonia di Gabbiano Reale dell’Arcipelago Toscano. Arrivati si raggiungerà la Punta del Capel Rosso, dove si trova l’omonimo Faro e anche la colonia dei Gabbiani Reali, veri padroni in questo periodo dell’anno della piccola isola dell’Arcipelago Toscano. Arrivati sopra i Grottoni, dietro il Faro, spaziando lo sguardo sul mare di un blu eccezionale, sosta e pranzo al sacco( portarsi cibo e acqua ). Al ritorno, visita alla Villa Romana a Cala Maestra. Alle ore 16,00 partenza con il traghetto dall’isola.
Camminare naturalistico

Ritrovo: Porto S. Stefano imbarco traghetti Maregiglio ore 9.30 muniti di biglietto
Durata: 6 ore
Difficoltà: facile

Domenica 30 aprile – Isola del Giglio
Panorami dall’alto
Incontro in Piazza Gloriosa a Giglio Castello, alle ore 10,00. Escursione a piedi, in direzione crinale dell’isola, dove i panorami dall’alto regalano un ampia veduta sia sull’isola, sia sulle isole che la circondano e sia sulla terraferma. A piedi, si raggiungerà in direzione sud, il Poggio della Chiusa, per continuare poi in direzione Castellucci, dove ci si fermerà per il pranzo al sacco. Dopo pranzo, si raggiungerà il Sasso Ritto, estremo colle della dorsale a sud, per ritornare poi con percorso ad anello, sulla strada di partenza, dove poi si prenderà il bivio per destinazione Cala delle Cannelle. Arrivati sulla spiaggia delle Cannelle, sosta. Ritorno a piedi dalle Cannelle a Giglio Porto, in tempo per il traghetto delle 18,00.
Per questa escursione ho già il gruppo quindi mi fermo a 25 e non prendo altre prenotazioni.
Camminare naturalistico

Ritrovo: ore 10,00 Giglio Castello, in Piazza Gloriosa
Durata : 7 Ore.
Difficoltà: media.