Mostre all’Isola d’Elba

Mostre all’Isola d’Elba

MOSTRE IN PROGRAMMA

Dal 14 Ottobre al 30 Novembre a San Piero, Piazza della Chiesa – Galleria Don Milani,  orario: 9:30-23:30
Granito addosso”, mostra fotografica sulle attività di lavorazione del granito degli ultimi cento anni, con foto d’epoca e testimonianze documentarie che ne fanno un’occasione davvero preziosa per conoscere una parte importante della storia economica, culturale e sociale del versante occidentale dell’Isola d’Elba.

Vedere Cavoli, Seccheto, Fetovaia, Vallebuia quando erano luoghi di produzione di colonne, lastre, pali, “pondi”, “calastre”, pietre per banchine portuali o ferroviarie; quando nulla lasciava immaginare che mai potesse realizzarsi quello che oggi nel bene e talvolta nel meno bene comunque caratterizza angoli famosi per la suggestiva bellezza; a vedere le testimonianze della fatica immane del “combattere” (come si dice qui) con quella pietra ingrata che è il granito, a tutte le età dai bambi di 8-9 anni ai vecchi, e per pochi soldi, e insicuri, ci si rende conto di cosa hanno significato per questa parte dell’Elba (come di là, nel Riese, con le miniere di ferro) i vent’anni fra il 1950 e il 1970, quando il turismo ha prodotto un mutamento che appare davvero incredibile.

Ma, ancora ai tempi della povertà, le foto testimoniano l’ingegno laborioso di scalpellini e tagliapietre nell’inventare metodi per trasportare anche dall’alto delle colline fino al mare i massi tagliati e modellati, a spalla tirando le “lizze”, o a dorso di mulo e d’asino, o con i carretti, fino ai più moderni vagoncini su rotaia, o addirittura al camion (al singolare, perché pare ce ne fosse uno solo) con le gomme piene e i freni molto casuali. E tuttavia, per un certo periodo, a Cavoli si produceva energia elettrica per far muovere gli argani o per lavorare le pietre, e poi si usavano strumenti sempre più tecnologici, per preparare il materiale che si imbarcava sulle spiagge. Tutto questo viene mostrato in foto, con alcune elaborazioni di dati sulle produzioni nei diversi anni, sui navigli che trasportavano il granito, e cominciando a pensare alla possibilità di esplorare i valori economici che stavano dietro un’attività vitale per tutti —vi lavorarono fino a trecento addetti, una cifra enorme se rapportata alla popolazione dei paesi interessati, ma faticosa per chi la praticava, e incapace di dare ricchezza a chi vi investiva.

La mostra segue i cambi di proprietà delle cave, con cenni sulla storia delle imprese che si sono avvicendate, fino a ricostruire per immagini questo mondo industriale e artigiano, un mondo in cui gli operatori erano anche contadini e pastori, perché se no la fame non ci si levava.

Accanto a tutto ciò, altre immagini rappresentano manufatti, e altre prodotti che dall’Elba Occidentale sono andati a decorare monumenti famosi a Pisa, a Firenze, a Roma, con l’indicazione delle testimonianze che suffragano le attribuzioni da Vasari a autori settecenteschi e ottocenteschi, uno dei quali narra di una curiosa storia che riguarda la grande fontana di granito al centro del Giardino di Boboli di Firenze, per far passare la quale dalla porta delle mura di Lastra a Signa fu necessario demolire una parte degli stipiti.

Dal 19 al 31 Ottobre a Rio nell’Elba, Bibioteca Comunale,  orario: dal martedi al venerdi  10:00-12:00
Incontrare Rio nell’Elba ai primi del Novecento”, mostra fotografica a cura di Gialuigi Castelli, Lucia Paoli e Renzo Paoli. Un percorso espositivo con immagini del secolo scorso che accompagna i visitatori nel paese agli albori del Novecento, con il supporto di immagini dell’epoca e con il commento scritto di Lucia Paoli.

Dal 30 Ottobre al 2 Novembre a Portoferraio, Centro Culturale De Laugier
La storia scolpita – Corrado Feroci e il monumento ai Caduti della prima guerra mondiale”, mostra realizzata dalla dott.ssa Gloria Peria. Progetto Archivi Aperti promosso dalla Regione Toscana con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio archivistico e documentario pubblico. A cura del  Comune di Portoferraio.

Orario: lunedì 30 ottobre ore 10-12, martedì 31 ottobre e giovedì 2 novembre ore 10-12 e 15:30-17:30

 

MOSTRE DELL’ESTATE 2017

Dal 11 Giugno al 23 Luglio a Sant’Ilario, c/o Chiesa,  orario: 9:00-19:00
Don Claudio Scrocchi”, mostra dedicata al Sacerdote Don Claudio Scrocchi, che prestò la sua infaticabile opera di sacerdote e di educatore nella parrocchia di Sant’Ilario dal 1851 al 1898.
Egli fu maestro elementare e con il suo grande impegno contribuì alla crescita culturale di tutto il paese. Il suo operato è testimoniato dall’eccezionale numero di volumi antichi, di carattere sacro e profano, conservati nella canonica dell’antica Chiesa di Sant’Ilario.
A cura del Comitato Pro Chiesa di Sant’Ilario ed del Parroco Don Giorgio Mattera.

Dal 15 Giugno al 14 Luglio a Portoferraio, c/o Sala Infopoint, Darsena Maedicea,  orario: 9:00-22:00
L’Imperatore al contrario”, raccolta di stampe satiriche antinapoleoniche. Com’è noto, la produzione di stampe satiriche anti-napoleoniche fu floridissima nel periodo in cui cominciava a declinare l’astro napoleonico e, nelle nazioni della coalizione a lui avversa, la diffusione di tali immagini assumeva il carattere di una vera e propria arma supplementare, per di più dalla diffusione di massa

Organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Portoferraio, dalla Cosimo de’ Medici s.r.l. e dalla Gestione Associata degli Archivi Storici dell’Isola d’Elba, col patrocinio della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno e la collaborazione dell’Associazione Culturale “Historiæ” di Portoferraio.

Dal 23 Giugno al 2 Luglio a San Piero, saletta dei Cristalli c/o Circolo Culturale Le Macinelle,  orario: 15:00-24:00
Foto da Urlo”, mostra fotografica di Nadia Benicetti, Laura Berti, Aurora Ciardelli, Luca Colombi, Silvia Morbidelli, Michela Lanzilotto, Fabio Nuccitelli, Francesco Rubini
Inaugurazione venerdì 23 Giugno, ore 18:00. Gli autori saranno a disposizione durante la serata inaugurale per una visita guidata alla mostra.

Dal 27 Giugno al 7 Luglio a Rio Marina, c/o Torre degli Appiani,  orario: 21:30-23:30
Confini e mare”, mostra del pittore Fausto Maxia, opere in acrilico e olio su tela, grafite e tecnica mista, realizzate negli anni dal 2013 al 2017. L’autore, che a Rio Marina ha trascorso infanzia e adolescenza, elabora un percorso della memoria fissato tra cielo e costa, che diventano elementi di una topografia interiore, lo spazio negli anni immaginato e infine evocato e fissato come orizzonte metafisico di una ricerca che trova nell’elemento marino il suo costante ripetuto riferimento: il mare come ‘mantra’, infinita preghiera, ma anche metafora e gioco instancabile di allusioni e rimandi. A cura della Pro Loco di Rio Marina e Cavo.

Dal 1 al 7 Luglio a Portoferraio, c/o Palazzo ex Poste,  orario: 21:30-24:00
Astratti e Informali”, mostra d’arte collettiva dei pittori Giuliano Sandroni, Camilla Lunghi, Denise Tassinari, Eleonora Brigliadoro che hanno fatto dell’informale un mezzo espressivo carico di significati, sottintesi ed espliciti capaci di dare sensazioni forti e che attraverso l’uso di materiali e forme inconsuete cercano di trasportare l’osservatore in un mondo immaginario dove la fantasia regna sovrana.

Dal 1 al 15 Luglio a Rio nell’Elba, c/o Passo della Pietà,  orario: 18:00-20:00 / 21:00-23:00
Elba, il sogno”, mostra d’arte del pittore Mario Stellabotte. L’opera di Mario affonda dunque le sue radici nella classicità, ma, come ogni sincera manifestazione dell’animo umano, non si pone confini: in tal modo essa non disdice sperimentazioni, e può nutrirsi al contempo della modernità composta di Sironi e dell’astrattismo di Picasso o di Braque. Stellabotte è innamorato del bello e lo dichiara senza proclami, lasciando parlare le sue opere con voce quieta e pacata. A cura del Comune di Rio nell’Elba e dell’Associazione Vivere Arte.

Dal 4 al 16 Luglio a San Piero, saletta dei Cristalli c/o Circolo Culturale Le Macinelle,  orario: 15:00-24:00
Nox Amantibus”, mostra fotografica degli allievi del corso avanzato dello Studio Phoft di Alessandro Beneforti.

Inaugurazione martedì 4 Luglio, ore 21:00. Gli autori saranno a disposizione durante la serata inaugurale per una visita guidata alla mostra.

“PhoFtStories” è format fotografico Phoft per la realizzazione di un progetto collettivo e che si propone ogni anno con inizio a novembre.
E’ pensato per tutti gli allievi e fotoamatori che hanno già frequentato un corso base o che hanno già fatto un piccolo progetto individuale. Il gruppo di quest’anno è costituito da: Paola Arnaldi, Massimo Forti, Margherita Mazzei, Margherita Neri e Simona Pieruzzini.

Dal 15 al 21 Luglio a Marciana Marina, c/o Cagliostro Casa, Via Saffi 9.
L’Elba nelle chine colorate di Fabio Aphel”, mostra personale.

Dal 15 al 30 Luglio a Portoferraio, c/o Sala Espositiva Telemaco Signorini, Calata Mazzini, orario: 11:00-13:00 / 17:00-19:00 / 21:30-24:00
Dall’Isola all’Universale”, mostra d’arte del maestro Italo Bolano. La mostra è dedicata a Cosimo Primo, ideatore e costruttore di Portoferraio ed è un’anteprima di quella che Firenze dedicherà a Italo Bolano nel mese di ottobre, nella sala dell’Accademia delle Arti del Disegno che proprio Cosimo Primo fondò nel 1563 per i grandi artisti quali Michelangelo, Vasari ecc.

Dal 30 Luglio al 8 Agosto a Portoferraio, Sala della Gran Guardia,  orario: 10:00-13:00 / 19:00-24:00
The Many Moods of the Mediterranean”, mostra d’arte della pittrice Enza Viceconte.
La prestigiosa rivista americana “Watercolour artist” ha dedicato alla pittrice, nel mese di febbraio 2017, un esauriente articolo riconoscendole la raffinata tecnica, frutto di anni e anni di esperienza e l’alto valore artistico. Inaugurazione il 30 luglio alle ore 21:00.

Dal 1 al 15 Agosto a Portoferraio, c/o Sala Espositiva Telemaco Signorini, Calata Mazzini, orario: 11:00-13:00 / 17:00-24:00
Mediterraneo”, mostra d’arte della pittrice Cristina Sammarco.
E’ il Mediterraneo, la piattaforma, l’hub, il bacino, la dimensione, su cui si gioca l’intera partita del presente. Non che ci sia un discorso politico e sociale alla base di queste sperimentazioni formali create dalla Sammarco: il gioco tra una tecnica e l’altra, il morbido transitare tra un materiale e l’altro, tra una texture e l’altra. Inaugurazione 1 agosto alle ore 19:00-24:00.

Dal 10 Agosto al 30 Settembre a Marciana Marina, Piazzetta degli Artisti, orario 10:00-13:00 / 22:00-24:00
Marciana Marina – Gente, luoghi, mestieri, tradizioni fra ‘800 e ‘900“, mostra fotografica a cura di Gianfranco Vanagolli e Patrizia Lupi con la collaborazione di Sergio Spina.

Dal 13 al 23 Agosto a Rio nell’Elba, Chiesa della Pietà
Esposizione dell’artista Maria Grazia Dallera con le sue “Fronde di mare”, inchiostri su carta.

Dal 13  Agosto al 15 Settembre a San Piero, c/o Museo Mineralogico Luigi Celleri, orario 10:30-13:30 / 15:30-18:30 / 20:30-22:30
L’Arcipelago invisibile“, mostra fotografica di Alessandro Beneforti. Liberamente ispirato all’opera “Le Città Invisibili” di Italo Calvino che riposa nel cimitero su una collina di fronte l’Arcipelago Toscano, questo progetto fotografico vuole essere un omaggio all’autore e a chi non ha ancora esplorato gli angoli di queste sorprendenti isole, offrendo agli occhi di chi lo guarda lo stesso avventuroso viaggio che Khan affrontò attraverso gli occhi di Marco Polo.

Dal 22 al 27 Agosto a Portoferraio, Torre della Linguella, orario 19:30 – 22:30
Mostra di Patchwork“, esposizioni delle Quilter elbane.

Articoli correlati